Archivi categorie: Romanzo


Permalink to L’OSCURO BAGLIORE DELL’UOMO NERO

L’OSCURO BAGLIORE DELL’UOMO NERO

Acquistalo subito!

L’OSCURO BAGLIORE DELL’UOMO NERO

FENOMENOLOGIA DELLO SPAURACCHIO

di Edoardo Rosati e Danilo Arona

prefazione di Eraldo Baldini

L’Uomo Nero. Spauracchio dei bambini per eccellenza. Chi di noi non ha dovuto fare i conti, in tenera età, con il Babau? Annidato lì, nel buio di uno sgabuzzino, o magari pronto a sbucare da sotto il letto, nel cuore della notte. Fantasticherie? Sembrerebbe di no, quando leggiamo i resoconti del passato e le cronache attuali. Si ha infatti l’impressione che, nella storia umana, le paure immaginarie e quelle reali si mescolino e si sovrappongano di continuo. Che l’Uomo Nero delle favole crudeli si trasformi ciclicamente in una realtà vivente e oscura, che ci minaccia e punisce. Da Jack lo Squartatore ai moderni serial killer, dai pedofili che strisciano nel web al cinematografico Freddy Krueger. Questo libro fotografa la sfaccettata realtà dell’Uomo Nero, percorrendo folclore, cronaca nera, psicoanalisi, cinema, letteratura e persino scienza medica. Una vera e propria “inchiesta multimediale” su una figura dell’immaginario che è l’emblema definitivo della Paura.

DANILO ARONA, classe 1950, giornalista, scrittore, musicista, ma anche ricercatore sul campo di “storie ai confini della realtà”, critico cinematografico e letterario. Al suo attivo ha un incalcolabile numero di articoli e saggi sul cinema horror e fantastico e sul lato oscuro della realtà e un ampio ventaglio di romanzi: opere di narrativa con cui Arona ha edificato un personalissimo concetto di horror nostrano, legato alle paure del territorio, e che hanno finito per tributargli l’appellativo di “Stephen King italiano”.

EDOARDO ROSATI, classe 1959, laureato in Medicina, giornalista specializzato nella comunicazione medico-scientifica. Ha scritto numerosi libri di salute rivolti al grande pubblico ed è anche autore di narrativa medical thriller. Cinefilo e fumettofilo, oltre ad aver dedicato a questi temi libri e articoli, nel 1995 ha fondato il marchio PuntoZero, casa editrice specializzata nella saggistica rivolta al fumetto e al cinema fantastico.

Hanno scritto a quattro mani il romanzo La maledizione della croce sulle labbra (Ink Edizioni) per la collana Medical Noir, di cui sono direttori.

Prima edizione: ottobre 2018
Pagine: 160
Formato: 12 x 19,5
Brossura con risvolti
Prezzo: € 16,50
ISBN: 978-8897879213

Acquista L’oscuro bagliore dell’uomo nero


Permalink to CONOSCEVO UN ANGELO

CONOSCEVO UN ANGELO

CONOSCEVO UN ANGELO

ACQUISTA ONLINE

CONOSCEVO UN ANGELO

di Guido Mattioni

romanzo

 

Il vecchio se ne stava là, fermo sul marciapiede della Main Street di Woodstock. Aveva un’espressione così felice da sembrare in compagnia del mondo. Non so se fu per via della scopa alla quale si appoggiava o per lo strano berretto che indossava, ma come angelo mi apparve subito un po’ bizzarro. Condizione che peraltro, con il tempo, avrei imparato a considerare ricorrente in chi si ostina a frequentare le strade e i cieli del Vermont. Il fatto è che in quei villaggi dai campanili aguzzi che sembrano saltare fuori dai boschi, proprio come le illustrazioni pieghevoli di certi libri di favole, la bizzarria diventa una dolce malattia che prima o poi finisce per contagiare tutti. Perfino gli angeli.

 

Fermatevi e datele ascolto. La strada inizierà a raccontarvi le storie della “sua” gente: imprevedibili e bizzarre, piene di curve e scritte sotto dettatura del caso. Come quella di Howard Johnson, figlio di piazzisti che girano l’America su una casa mobile. Lui che sulla strada è stato concepito ed è cresciuto, ha studiato e giocato, ha amato ed è invecchiato, di storie così ne conosce mille. Narrano di creature senza radici per scelta, per necessità o per amore della libertà: come Johnatan, l’angelo che spazza le vie di Woodstock lasciando dietro di sé profumo di sciroppo d’acero; oppure Abe, pescatore di granchi che conserva i ricordi in una scatola di biscotti; o ancora Candice e Marilou, estetiste lesbiche itineranti su una roulotte rosa. Ci sono anche Margie, cameriera dagli occhi bellissimi, ma velati da un segreto duro da rivelare; il carpentiere Joshua e il suo basset hound Generale Lee; o Jack e Pat, stagionati cantanti costretti ad andare in scena ogni sera con le giacche cariche di lustrini e un dramma in fondo al cuore. E altre storie ancora. Storie che Howard ama raccontare. Ascoltatelo.

Cover Mattioni Angelo

Guido Mattioni è udinese per nascita (1952), milanese d’adozione e cittadino onorario di Savannah, la località Usa dove ha ambientato Ascoltavo le maree (Ink Edizioni, 2013), romanzo d’esordio (quattro ristampe) adottato dalla Georgia State University come testo nei corsi di Italiano. La versione inglese – Whispering Tides – ha vinto la sezione Multicultural Fiction ai Global Awards 2013 di Santa Barbara, California. Da giornalista (iniziò con Indro Montanelli) è stato inviato speciale in tutto il mondo, in particolare negli States, dove ha ambientato anche Soltanto il cielo non ha confini (Ink Edizioni, 2014), intreccio di sogni e drammi lungo il confine Usa-Messico. Conoscevo un angelo è la sua terza storia made in Usa, dedicata ai milioni di americani in perenne movimento da uno Stato all’altro. Guido è sposato con Maria Rosa, oncologa.

Dicono di lui …

 

“Mattioni è un americano che scrive in italiano,

è un Hemingway che ha letto McCarthy,

è un domatore di parole con leggerezza.

Scrive come pochi sanno scrivere.”

Roberto Cotroneo

ACQUISTA ON LINE

Prima edizione: 25 giugno 2015

Pagine: 176

Formato: 14 x 21

Brossura con risvolti

Prezzo: € 14,00

Isbn: 978-88-97879-16-9

 

 

 


Permalink to SOLTANTO IL CIELO NON HA CONFINI

SOLTANTO IL CIELO NON HA CONFINI

SOLTANTO IL CIELO NON HA CONFINI

Guido Mattioni

Soltanto il cielo non ha confini

romanzo

 

Erano soltanto i giovani, orfani di rassicuranti memorie, a lasciare Surco-en-el-suelo inseguendo i propri miraggi. Lo facevano da anni, abbagliati dalle lusinghe di quel mondo tanto diverso dal loro e che luccicava sull’altra sponda del Río Grande. Là, oltre la frontera; oltre quell’odiosa riga tracciata dall’uomo in terra, ma priva di qualsiasi corrispettivo in cielo.

È un fiume poco profondo, ma dal nome presuntuoso – Río Grande – a tracciare per 1.400 chilometri la frontiera tra Messico e Stati Uniti, tra quello che è ancora Terzo Mondo e le prime luci della Grande Giostra a stelle e strisce, tra miseria certa e ricchezza possibile, tra Male conosciuto e Bene quantomeno sperato, tra “essere” e “poter diventare”. Nel punto in cui El Paso e la città messicana Ciudad Juárez si guardano, il Río è diventato la più frequentata porta di servizio degli States, quella da dove masse di disperati cercano di conquistare, con l’acqua alla cintola, il proprio pezzo di American Dream. Li chiamano wetbacks, le schiene bagnate. Tra loro, in tempi diversi e l’uno all’insaputa dell’altro, ci sono anche Hernando e Diego, gemelli ma diversissimi: un Abele per vocazione e un Caino per necessità. La loro sconcertante somiglianza dà vita a una vicenda scandita dagli equivoci e popolata da immigrati e poliziotti, trafficanti senza scrupoli e giornalisti curiosi, santoni sanguinari e miti coltivatori di fagioli, donne dal cuore grande e uomini dal fegato a pezzi. Una narrazione ritmata, tesa e ironica, dove violenza e amore, avidità e altruismo, tragedia e farsa si intrecciano fino all’ultima pagina, con una conclusione imprevista.

mattioni_soltanto_cielo_hr

Guido Mattioni è nato a Udine nel 1952, vive a Milano dal 1978 e dal 1998 è cittadino onorario di Savannah, in Georgia, la località americana dove ha ambientato Ascoltavo le maree (Ink), suo romanzo d’esordio nel 2013, giunto alla quarta ristampa e adottato come testo di lettura nei corsi di Italiano della Georgia State University di Atlanta. Da giornalista, ha ricoperto quasi tutti i ruoli: cronista e caporedattore, vicedirettore e inviato speciale autore di inchieste e reportage in tutto il mondo. Questo romanzo nasce appunto da una sua esperienza di inviato lungo il confine “caldo” tra Usa e Messico. Guido è sposato con Maria Rosa, medico oncologo e di conseguenza, dice lui, “persona molto più socialmente utile di me, oltre che indiscutibilmente più bella”. Non ha figli. Se potesse rinascere, vorrebbe farlo nei panni di uno chef.

ACQUISTALO ON LINE

Prima edizione: 30 aprile 2014

Pagine: 200

Formato: 14 x 21

Brossura con risvolti

Prezzo: € 14,00

Isbn: 978-88-97879-12-1


Permalink to Un insolito tepore autunnale

Un insolito tepore autunnale

Un insolito tepore autunnale

Elisabetta Pierri

UN INSOLITO TEPORE AUTUNNALE

Sullo sfondo di una Roma voluttuosa e avvolta nel tiepido clima d’autunno si intrecciano le storie e i destini di Alberto e Annalisa, dei loro due figli adolescenti, di Greta e Francesco, di Sara, di Amal/Valentina e di Antonio, tutti accomunati da un percorso intimamente tormentato e individuale che li porterà alla scoperta e all’accettazione di se stessi, del proprio corpo, dei propri desideri e di ciò che è davvero importante nella propria vita. Le trasgressioni extraconiugali di Alberto e Annalisa li inizieranno a piaceri inaspettati e sconvolgenti; Rainer e Sofia, nell’esplorazione reciproca dei corpi, libereranno quell’ansia – così tipica dell’adolescenza – di acquisire una specifica identità; Greta e Francesco ritroveranno l’affiatamento di coppia nella tenerezza primordiale della cura dell’altro. A smuovere il torpore della spesso piatta quotidianità sono non solo le pulsioni, i ricordi e le fantasie erotiche dei personaggi, ma anche avvenimenti inconsueti e imprevisti e altri personaggi che incrociano le vite dei protagonisti come binari che si sovrappongono per poi allontanarsi per sempre. Così la giovane e brillante Sara, piombata all’improvviso nella vita di Annalisa per caricarla d’emozione; così la sex-worker/studentessa Amal/Valentina che soggiogherà Alberto con le sue grazie e con la storia della sua vita; così ancora Antonio, attempato e melanconico signore che, dopo aver giocato al sesso virtuale con Greta, accetterà serenamente di invecchiare.

Raffinata e potente sensualità in cui si uniscono le varie forme del desiderio. Elisabetta Pierri tratta argomenti delicati: amori gay, un incesto, una relazione con una prostituta, tradimenti e sesso virtuale, proteggendo però i personaggi da facili giudizi, trasmettendo al lettore tutta l’umanità che pervade le loro azioni.

Un esordio straordinario, una scrittura avvolgente, un immaginario erotico ricco di sfumature.

 

Pierri_Piatto

 

Elisabetta Pierri è nata a Sarzana nel 1975. Vive e lavora a Roma, dove inoltre scrive poesie e si occupa attivamente di femminismi e questioni di genere. Questo è il suo primo romanzo.

 

CODICE ISBN: 978-88-97879-03-9

FORMATO: 14 X 21

CONFEZIONE: brossura con risvolti

PAGINE: 168

PRIMA EDIZIONE: Aprile 2013

PREZZO: € 14,00

Acquista Un insolito tepore autunnale

 

 

 

 

 

 

 

 


Permalink to Ascoltavo le maree

Ascoltavo le maree

Ascoltavo le maree

Guido Mattioni

ASCOLTAVO LE MAREE

Un “io narrante” italiano intimamente smarrito, ma in cerca di una nuova vita. Un’antica città americana del Vecchio Sud ospitale con i vivi e con i propri amati fantasmi. Una fioraia che adora le scarpe e venera il prossimo. Il culto dell’Amicizia e la religione del Ricordo. Un gatto pescatore che non si allontana mai dal suo molo né dai propri simili, animali dalla profonda saggezza. Un ricco eccentrico divenuto tassista per noia e psicologo per vocazione. Una statua che sa ascoltare e un vecchio afroamericano che si interroga sui grandi misteri della vita. Un sindaco rispettato, pur se senza municipio.  Con altri coloriti personaggi si incrociano su uno scenario dove il blu argentato di un grande fiume e delle maree oceaniche si fonde ogni sei ore con il verde di una Natura dalla struggente bellezza. E tutti, insieme, danno vita a una favola moderna e senza confini nella quale sogno e realtà si fondono. Il diario di viaggio intimo nell’anima di un uomo alla riscoperta di se stesso. Una struggente evocazione del dolore e la gioiosa affermazione della vita.

Una favola adulta che commuove e fa sorridere.

Mattioni_coverINK

Un romanzo che affronta il lutto e la rinascita, ambientato e in fondo anche dedicato a un “altrove da Milano”, nel Vecchio Sud degli Stati Uniti, a Savannah, storica e bellissima cittadina costiera della Georgia. Qui il protagonista del romanzo fa ritorno dopo la perdita della moglie Nina, per cercare di ritrovare se stesso in un luogo che avevano amato e conosciuto profondamente in due, nel corso di innumerevoli viaggi e durante lunghi e spensierati soggiorni in casa dei tanti loro amici locali. Savannah non è però solo la cornice della storia, ma fin dalle prime pagine è una protagonista vera insieme alle “altre donne” dell’autore, compresa Madre Natura. Un romanzo intimamente femminile, in cui scopriamo un’America lontana e vicina, che sa offrire risposte a domande nate in un altrove da cui non si può fuggire. Dall’edizione digitale a quella cartacea: il libro è uscito prima in ebook in lingua inglese con grande successo di vendita e critica negli Stati Uniti. Finalista (unico libro italiano su mille partecipanti) sia ai Global eBook Awards 2012 di Santa Barbara, California, sia agli USA Best Book Awards 2012 di Los Angeles. In edizione originale è stato adottato come libro di lettura e di esercitazione dal Dipartimento di Lingue Moderne e Classiche della Georgia State University.

 

Ascoltavo le maree è innanzitutto una storia tragicamente bella. Per uno strizzacervelli potrebbe essere il diario di una lenta elaborazione del lutto. Per il critico letterario il romanzo di formazione a una seconda maturità. Per me resta un’affabulazione, fantastica e da manuale insieme, su come ognuno di noi possa riemergere scoprendo la preziosità delle piccole cose senza seppellire il ricordo di quello che si è stati. E ritrovando, nella curiosità per gli altri, se stessi.

(Toni Capuozzo, vicedirettore TG5 e conduttore di “Terra!”)

 

Guido Mattioni è nato a Udine nel 1952, vive a Milano dal 1978 e dal 1998 è cittadino onorario di Savannah, in Georgia, la località americana dove ha ambientato questo romanzo. Da giornalista ha ricoperto quasi tutti i ruoli professionali: cronista e caporedattore, vicedirettore e inviato speciale. Se potesse rinascere, vorrebbe fare lo chef. È sposato con Maria Rosa, medico oncologo. Questo è il suo primo romanzo.

ACQUISTALO ON LINE

CODICE ISBN: 978-88-97879-05-3

FORMATO: 14 X 21

CONFEZIONE: brossura con risvolti

PAGINE: 216

PRIMA EDIZIONE: Marzo 2013

PREZZO: € 14,00