SOLTANTO IL CIELO NON HA CONFINI

Permalink to SOLTANTO IL CIELO NON HA CONFINI

SOLTANTO IL CIELO NON HA CONFINI

SOLTANTO IL CIELO NON HA CONFINI

Guido Mattioni

Soltanto il cielo non ha confini

romanzo

 

Erano soltanto i giovani, orfani di rassicuranti memorie, a lasciare Surco-en-el-suelo inseguendo i propri miraggi. Lo facevano da anni, abbagliati dalle lusinghe di quel mondo tanto diverso dal loro e che luccicava sull’altra sponda del Río Grande. Là, oltre la frontera; oltre quell’odiosa riga tracciata dall’uomo in terra, ma priva di qualsiasi corrispettivo in cielo.

È un fiume poco profondo, ma dal nome presuntuoso – Río Grande – a tracciare per 1.400 chilometri la frontiera tra Messico e Stati Uniti, tra quello che è ancora Terzo Mondo e le prime luci della Grande Giostra a stelle e strisce, tra miseria certa e ricchezza possibile, tra Male conosciuto e Bene quantomeno sperato, tra “essere” e “poter diventare”. Nel punto in cui El Paso e la città messicana Ciudad Juárez si guardano, il Río è diventato la più frequentata porta di servizio degli States, quella da dove masse di disperati cercano di conquistare, con l’acqua alla cintola, il proprio pezzo di American Dream. Li chiamano wetbacks, le schiene bagnate. Tra loro, in tempi diversi e l’uno all’insaputa dell’altro, ci sono anche Hernando e Diego, gemelli ma diversissimi: un Abele per vocazione e un Caino per necessità. La loro sconcertante somiglianza dà vita a una vicenda scandita dagli equivoci e popolata da immigrati e poliziotti, trafficanti senza scrupoli e giornalisti curiosi, santoni sanguinari e miti coltivatori di fagioli, donne dal cuore grande e uomini dal fegato a pezzi. Una narrazione ritmata, tesa e ironica, dove violenza e amore, avidità e altruismo, tragedia e farsa si intrecciano fino all’ultima pagina, con una conclusione imprevista.

mattioni_soltanto_cielo_hr

Guido Mattioni è nato a Udine nel 1952, vive a Milano dal 1978 e dal 1998 è cittadino onorario di Savannah, in Georgia, la località americana dove ha ambientato Ascoltavo le maree (Ink), suo romanzo d’esordio nel 2013, giunto alla quarta ristampa e adottato come testo di lettura nei corsi di Italiano della Georgia State University di Atlanta. Da giornalista, ha ricoperto quasi tutti i ruoli: cronista e caporedattore, vicedirettore e inviato speciale autore di inchieste e reportage in tutto il mondo. Questo romanzo nasce appunto da una sua esperienza di inviato lungo il confine “caldo” tra Usa e Messico. Guido è sposato con Maria Rosa, medico oncologo e di conseguenza, dice lui, “persona molto più socialmente utile di me, oltre che indiscutibilmente più bella”. Non ha figli. Se potesse rinascere, vorrebbe farlo nei panni di uno chef.

ACQUISTALO ON LINE

Prima edizione: 30 aprile 2014

Pagine: 200

Formato: 14 x 21

Brossura con risvolti

Prezzo: € 14,00

Isbn: 978-88-97879-12-1


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *